Corso
sicurezza RLS

(rappresentate dei lavoratori per la sicurezza)

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza viene eletto o designato dai lavoratori per rappresentarli in tutti quegli aspetti legati alla salute e sicurezza sul luogo di lavoro, secondo le modalità sancite dal D.LGS. 81/08. Tale figura è obbligatoria in tutte le aziende o unità produttive e deve ricevere una formazione particolare e adeguata.

Corso
sicurezza RLS

(rappresentate dei lavoratori per la sicurezza)

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza viene eletto o designato dai lavoratori per rappresentarli in tutti quegli aspetti legati alla salute e sicurezza sul luogo di lavoro, secondo le modalità sancite dal D.LGS. 81/08. Tale figura è obbligatoria in tutte le aziende o unità produttive e deve ricevere una formazione particolare e adeguata.

Corso di formazione per RLS: Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

icona-destinatari

Destinatari

Personale eletto nel ruolo di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

riferimenti-normativi

Riferimenti normativi

D.Lgs n.81/2008 art.37 comma 10-11, art. 47, art.50 comma 1, Accordi Stato–Regioni del 21.12.2011 e del 07.07.2016

attestato

Attestato

Al termine del corso e dopo il superamento della prova finale, verrà rilasciato un attestato di frequenza valido su tutto il territorio nazionale

sede

Sede

Aula corsi CENTRO SERVIZI SOLDANI SRL Via Aldo Moro 1/A 56033 Capannoli (PI)

durata

Durata

32 ore

costo

Costo

350 €

aggiornamento

Aggiornamento

Annuale, nei seguenti casi: aggiornamento di 4 ore (per aziende dai 15 ai 50 lavoratori), aggiornamento di 8 ore (per aziende con più di 50 lavoratori)

AVETE PIÙ DI 5 DIPENDENTI DA FORMARE?
Richiedi subito un preventivo gratuito per effettuare la formazione a domicilio

Il programma

[/vc_column]

      IL PROGRAMMA

  • Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • i principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi: Datore di Lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, Medico Competente, RLS, lavoratori, lavoratori autonomi, fabbricanti e fornitori;
  • gli organi di vigilanza;
  • l’apparato sanzionatorio;
  • indicazioni operative in caso di infortuni e malattie professionali;
  • i diritti e i doveri dei lavoratori;
  • la tutela delle lavoratrici;
  • il Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro;
  • la valutazione dei rischi negli ambienti lavorativi: definizione, individuazione dei fattori di rischio, principi base e obiettivi da raggiungere;
  • il rischio elettrico;
  • il rischio negli scavi, demolizioni, nelle opere in sotterraneo e in galleria;
  • i rischi derivanti dalla saldatura.
  • Il rischio di caduta dall’alto;
  • la movimentazione manuale dei carichi;
  • il rischio rumore;
  • il rischio vibrazioni;
  • il rischio biologico;
  • il rischio chimico;
  • il rischio amianto;
  • il rischio radon;
  • il rischio derivanti dall’uso dei videoterminali;
  • il microclima e l’illuminazione;
  • lo stress lavoro-correlato;
  • i Dispositivi di Protezione Individuale;
  • il rischio incendio ed esplosione;
  • il primo soccorso;
  • tecniche di comunicazione.

VADEMECUM

Chi è l’RLS, secondo l’art. 2 del D.Lgs. 81/08?
«Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza»: persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.

Per le aziende sotto i 15 dipendenti vige l’obbligo di aggiornamento?
La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza dei nuovi rischi secondo il comma 6 dell’art. 37. Non vengono specificati i contenuti né la cadenza.

Di quanti RLS ha bisogno un’azienda?
I rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza devono essere:

• 1 per le aziende o unità produttive fino a 200 lavoratori;

• 3 per le aziende o unità produttive da 201 a 1.000 lavoratori;

• 6 per tutte le aziende o unità produttive oltre i 1.000 lavoratori.

Quali sono i suoi compiti?
L’ RLS deve:

• collaborare con il datore di lavoro per migliorare la qualità del lavoro in azienda;

• ascoltare i problemi sollevati dai dipendenti in materia di sicurezza sul posto di lavoro ed effettuare i dovuti controlli concernenti queste segnalazioni;

• partecipare a tutte le riunioni periodiche riguardanti la sicurezza dei lavoratori;

• controllare l’effettiva realizzazione degli interventi, obbligatori o concordati, necessari per la sicurezza del lavoro in azienda;

• avere un rapporto diretto con gli organi di controllo chiamati alla valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute dei dipendenti.

Ci sono delle sanzioni per la mancata designazione del ruolo di RLS?
SÌ, le sanzioni previste ai sensi dell’art. 55 co. 5 lett. C del D.LGS 81/08 sono:

sanzioni per il datore di lavoro e dirigente: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.315,20 a 5.699,20 euro [Art. 37, co. 10).

Per ulteriori domande e delucidazioni non esitare a contattarci, chiamaci allo 0587-607201 o inviaci una e-mail a info@centroservizisoldani.it

Altri corsi

Inizia a digitare e premi Invio per cercare