“In 14 anni ci sono stati 15 mila morti sul lavoro e 10 milioni di infortuni, la media di 700 mila infortuni l’anno. Avremmo dovuto avere 15mila sentenze, perché ne abbiamo solo alcune centinaia?”.

Lo ha detto il direttore generale dell’Ispettorato nazionale del lavoro, Bruno Giordano, all’audizione sul ddl del M5s sull’istituzione della Procura nazionale del lavoro. Con la “frammentarietà di un quadro di vigilanza nella materia lavoro è ancora più necessario un coordinamento a livello investigativo”, ha detto sottolineando “il tema della uniformità e omogeneità delle indagini. Le vittime hanno necessità di avere la stessa giustizia”.

Fonte: ANSA

Inizia a digitare e premi Invio per cercare